Agenda

11:00

Saluti istituzionali

11:30

Una proposta di legge subito

On. Ilaria Capua, e ricercatrice del Dipartimento di Scienze Biomediche Comparate presso l’Istituto Zooprofilattico Sperimentale delle Venezie

11:40

La conoscenza nella società aperta

Maurizio Napolitano, portavoce di Open Knowledge Foundation in Italia

11:50

La scienza aperta e le istituzioni della ricerca

Alessandro Delfanti, ricercatore e autore del libro Biohackers, The Politics of Open Science

12:00

In scienza e coscienza. In memoria di Aaron Swartz

Andrea Zanni, Wikimedia Italia

12:10

A more open biology with synthetic biology

Jason Fontana, biotecnologo e blogger

12:20

Art is Open Source

Salvatore Iaconesi, ingegnere elettronico, docente e ideatore del sito

12:30

Rehub: una gallery per mettere in mostra la ricerca

Marco Meola, architetto e creatore di Rehub

12:40

Open Sky

Patrizia Caraveo, direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano (IASF-INAF)

12:50

L’Italia avanguardia dell’Open Access

Francesco Profumo, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

14.00

PERCHÈ IL NERVE GROWTH FACTOR (NGF) HA CAMBIATO IL MODO DI CAPIRE IL CERVELLO

“Porta la luce dove era il caos”, Rita Levi Montalcini

Ore 14.00 – Un ricordo personale di Rita

Prof. Aaron Ciechanover, Premio Nobel per la Chimica – Technion-Israel Institute of Technology

Ore 14.30 – Le autostrade nervose

Prof. William Mobley, San Diego University, California.Il lungo viaggio del NGF all’ interno delle fibre nervose per portare ai neuroni le istruzioni di funzionamento. (In inglese).

Ore 14.50 – I tre passi verso Stoccolma

Prof. Pietro Calissano, Presidente EBRI. Tre esperimenti che hanno portato alla scoperta del NGF, molecola fondamentale dalla nascita alla terza età.

Ore 15.10 – Il ruolo del NGF nell’apprendimento

Prof. Moses Chao, ex-Presidente della Society of Neuroscience. Lo scopritore dei recettori del NGF discute il futuro de lle ricerche sui fattori neurotrofici nell’apprendimento, nella memoria e nei disordini psichiatrici.

15.30

Le applicazioni terapeutiche del NGF

Una speranza per l’Alzheimer

Prof. Antonino Cattaneo, Coordinatore Scientifico EBRI.Il NGF inibisce il meccanismo di accumulo delle proteine amiloidi e tau, ritenute la causa dell’Alzheimer. Una nuova formulazione permette ora di iniettarlo in modo indolore, aprendo nuove speranze a una terapia precoce della malattia.

Occhio al NGF

Dott. Francesco Sinigaglia, Chief Operating Officer Anabasis, Milano. Il NGF anche per la cura di malattie neurodegenerative dell’occhio.

Un toccasana per la pelle

Prof. Roberto Bernabei, Policlinico Gemelli, Roma.Come il NGF può essere utilizzato per guarire le piaghe da decubito e altre malattie cutanee.

16.30

Break

17.00

Dal NGF ai fattori di crescita non neuronali

Introduce Prof. Pietro Calissano, Presidente Ebri.

IN VIAGGIO CON IL NGF: DALL’ALLERGIA ALLA RIPARAZIONE DEI TESSUTI E RITORNO

Prof. Francesca Levi-Schaffer, Università Ebraica di Gerusalemme.Le più recenti ricerche sui fattori di crescita hanno aperto la strada ad un’innovativa terapia
per le allergie.

Il progetto di collaborazione EBRI-HUJ: l’attività angiogenica del NGF

Prof. Philip Lazarovici, Università Ebraica di Gerusalemme. Nel nome di Rita Levi Montalcini, un protocollo di lavoro che culminerà nella nascita di un
laboratorio dedicato alla scienziata, all’interno del nuovo edificio dedicato alla ricerca interdisciplinare del cervello. Il progetto è dell’architetto Norman Foster.

18.30

Lectio magistralis: Affamare i tumori

Prof. Napoleone Ferrara, Premio Lasker, Breakthrough Prize in Life Sciences. VeGF, il fattore di crescita che apre la strada a nuove terapie per trattare i tumori e prevenire la cecità. Lo racconta lo scienziato che lo ha scoperto.